mondo81.it

CONTATTACI: +39.031-6872783

Sicurezza sul Lavoro

Il Decreto Legge 81/2008 si occupa di Salute e Sicurezza nel mondo del lavoro (altrimenti detto TUSL – Testo Unico Sicurezza Lavoro).

Questa legge riassume e sostituisce tutte le numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per renderla più adatta al moderno contesto lavorativo.

IERI

Mondo81-consulenza-formazione-sicurezzaIl precedente decreto risaliva al 1994 ed era la famosa “legge” 626.

Fu introdotto per regolamentare la sicurezza sui luoghi di lavoro e si caratterizzava per una forte attenzione ai luoghi di lavoro. Mancava però di tutti gli aspetti di formazione del lavoratore e dell’analisi dei rischi legati alla singola mansione.

Andando ancora più indietro nel tempo le prime leggi in materia di Sicurezza sui luoghi d lavoro le troviamo negli anni ’50 in forme piuttosto semplice e poco strutturate.

 

Visiona la nostra presentazione on line sulla Sicurezza sui Luoghi di Lavoro!

OGGI

Oggi il D.lgs 81/2008 ha realizzato un riordinamento di quanto realizzato in precedenza strutturandosi attraverso Titoli (che contengono i principi generali) e Allegati (che riportano descrizioni tecniche e specifiche). Le principali innovazioni sono:

  • Sono state aumentate le ore di formazione per il datore di lavoro che assume la responsabilità del Servizio di Prevenzione e Protezione.
  • Sono stati inclusi nella norma i lavoratori autonomi e i dipendenti e delle aziende famigliari limitatamente agli obblighi relativi all’utilizzo delle attrezzature e dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).
  • Non è più consentita l’autocertificazione della valutazione dei rischi ma possono essere utilizzate procedure standard per semplificare la valutazione per le piccolissime imprese.

 

SPECIALE FORMAZIONE

Nell’ambito formazione l’introduzione e i successivi aggiornamenti dell’Accordo della conferenza Stato Regione hanno tracciato le linee guida di tutti i percorsi formativi specifici per lavoratori, dirigenti e preposti (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 8 dell’ 11 gennaio 2012).

 

Tutti i lavoratori devono svolgere almeno 8 ore (rischio basso) di formazione obbligatoria.
Clicca qui per maggiori dettagli 

 

Le sanzioni

Il mancato rispetto delle indicazioni fornite dalla normativa sulla medicina del lavoro, sulla formazione dei lavoratori e sulla salvaguardia della sicurezza sul lavoro prevede le seguenti sanzioni:

  • Sospensione dell’attività sino ad un anno; DVR-procedure-semplificate-on-line400
  • Sanzioni pecuniarie stabilite in quote (da minimo di 258€ ad massimo di 1.549€ a quota);
  • Sospensione o revoca delle autorizzazioni, licenze o concessioni funzionali alla commissione dell’illecito;
  • Divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione;
  • Esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi, ecc;
  • Divieto di pubblicizzare beni o servizi.

 

down3

Scarica elenco delle principali sanzioni previste dal D.lgs. 81/2008.

 

RICHIEDICI UN PREVENTIVO